Ultima modifica: 6 Novembre 2020
Istituto Comprensivo Nosside-Pythagoras > Avvisi > Didattica digitale per la Scuola Secondaria di I Grado

Didattica digitale per la Scuola Secondaria di I Grado

Organizzazione della didattica digitale

per la Scuola Secondaria di I Grado

Per la scuola secondaria di primo grado saranno previste lezioni in modalità sincrona, in orario antimeridiano, della durata di 45 minuti con intervallo di 15’ tra una lezione e l’altra. Tutte le classi saranno impegnate per 4 unità orarie di 45 minuti ciascuna, dal lunedì al sabato, per un totale di tre ore al giorno, 18 ore settimanali. Si seguirà fedelmente l’orario scolastico definitivo, ma, ogni giorno, ogni classe, per rispettare il limite massimo di tre ore giornaliere in modalità sincrona, farà una materia in meno, secondo il prospetto orario in presenza, quindi l’orario dalle 8 alle 12:45 sarà flessibile, ci saranno classi che inizieranno alle 8 e termineranno alle 12, altre classi inizieranno alle 9 e finiranno alle 12:45, altre ancora inizieranno alle 8, avranno una pausa di un’ora tra le 9 e le 10 o tra le 10 e le 11, per poi continuare regolarmente fino alle 12:45. Il monte orario d’italiano e matematica rimarrà lo stesso, mentre per le altre materie si potrà prevedere una riduzione di un’unità oraria. Per quanto riguarda l’indirizzo musicale si assicureranno agli alunni, sia le lezioni individuali di strumento che le ore di musica d’insieme, attraverso l’esecuzione in sincrono.
Si stabilisce che:
I docenti che svolgono le lezioni nelle classi seconde e terze potranno collegarsi direttamente dalla propria abitazione, per la didattica a distanza, fino al 3 dicembre 2020.
I docenti che svolgono le lezioni nelle classi prime, secondo il loro orario scolastico, si recheranno a scuola per la didattica in presenza e si collegheranno sempre da scuola per le classi seconde e terze. Nell’eventualità in cui il docente abbia un’ora buca che gli consenta di spostarsi dall’abitazione a scuola o viceversa potrà decidere se collegarsi da casa per le classi seconde e terze, per poi recarsi a scuola per le classi prime, o viceversa.

Invio delle soluzioni per l’autocorrezione

  • Restituzione compiti: è necessario che i docenti raccolgano con regolarità dati sull’attività degli allievi, tanto più in una dimensione di didattica a distanza: il piano di lavoro deve pertanto contenere chiara indicazione di che cosa gli alunni devono restituire ed entro quale scadenza (con adeguato anticipo). Si presterà attenzione a richiedere la restituzione dei compiti ritenuti maggiormente significativi, per lo svolgimento dei quali non basta la ripetizione meccanica o la risposta standardizzata, ma è richiesta elaborazione personale, la realizzazione di un prodotto, un’attività di ricerca ecc.;
  • Feedback sui compiti svolti: è necessario che i docenti, entro 10 giorni dalla consegna, comunichino agli alunni la correzione del lavoro da essi svolto, funzionale al potenziamento delle

DDI integrativa per gli studenti con disabilità e per gli studenti interessati da

situazioni di particolare vulnerabilità individuale o familiare

Tutti i docenti assumono l’impegno di proporre materiale adeguato, opportunamente personalizzato, nonché di sostenere con ogni mezzo a disposizione la didattica digitale erogata per ciascuno degli studenti con disabilità o BES, al fine di perseguire gli obiettivi didattici, formativi ed educativi previsti dal PEI o dal PDP.
Sarà compito precipuo dei docenti di sostegno definire, in stretta e continua intesa con le famiglie, nonché in sinergia con i colleghi curriculari, i tempi di lezione, i mezzi e gli strumenti integrativi necessari a rendere efficace e praticabile il percorso didattico per gli alunni con disabilità e/o in condizioni di particolare vulnerabilità.
Sarà importante prevedere l’adozione di tutti gli strumenti compensativi e dispensativi previsti dalle normative in vigore (inclusa la registrazione dei momenti più significativi delle lezioni, se possibile, come previsto dalle Linee guida della DDI).

Norme di comportamento in Rete per gli alunni

  1. L’aula virtuale, la didattica con i materiali assegnati e le video lezioni sono Scuola a tutti gli effetti, seppur a distanza e valgono le stesse regole che abbiamo in classe (quella reale.)
  2. Gli studenti si impegnano a frequentare le lezioni sincrone in modo educato e rispettoso
  3. È importante essere puntuali e collegarsi nel rispetto dei tempi previsti
  4. Durante le attività sincrone, nei limiti dettati dalla situazione, sarebbe auspicabile lasciare autonomia ai propri figli nel seguire le lezioni, nel rispetto della libertà di espressione di tutti e di ciascuno, a garanzia della creazione, seppure a distanza, del clima presente nel gruppo classe finalizzato ad un apprendimento significativo e consapevole, scevro da interferenze che andrebbero ad interrompere il rapporto di lealtà e trasparenza tra alunni e tra alunni e docenti.
  5. Durante le video lezioni è opportuno che il microfono venga attivato solo quando richiesto o autorizzato dall’insegnante.
  6. Il link di accesso alla video lezione è riservato, non può essere comunicato ad altre persone.
  7. Le lezioni on line sono protette dalla privacy, ciò significa che non possono essere diffuse in alcun modo.

L’orario “DAD” allegato per le classi PRIME riguarda solo

le classi in quarantena e i singoli dall’ASP di riferimento.


ALLEGATI:

Allegati